Nei primi anni del sito le lettere non vengono indirizzate al partito ma allo stesso Berlusconi, seppure è specificato che sarà il partito a rispondere. Attraverso la Rete si sostiene l’immagine di un rapporto diretto e fiduciario con il leader, garante del progetto politico.